FST Mediateca Toscana Film Commission
News

Pellicole da Oscar in Mediateca: fra le nuove acquisizioni “La Favorita” e “Green Book”

L’estate sta finendo e Mediateca, per la sua riapertura al pubblico, propone delle nuove acquisizioni video -da consultare in sede- e nuovi libri da poter prendere in prestito.

Titoli da Oscar e da Golden Globe fra le pellicole in catalogo, come “The disaster artist”, “Green Book”, La Favorita” e “The Wife”.

The disaster artist” è la commedia, candidata al premio Oscar come miglior sceneggiatura non originale nel 2017, in cui James Franco – che ha curato anche la regia – interpreta Tommy Wiseau, l’improbabile autore e protagonista di “The room”, eletto il peggior film della storia del cinema.
Il racconto di come è nato, di come è stato pensato e accolto un film di cui si poteva fare a meno ma che, ben presto, è diventato un classico dei B-movie. James Franco è un Tommy Wiseau eccezionale e ricalca le movenze, esagerate ed improbabili, dell’autore di “The room”.

Fra i nuovi titoli anche “Green Book”, vincitore del premio come miglior film agli ultimi Oscar.
Il titolo è ripreso da quello che era chiamato il “Negro Motorist Green Book”, un manuale, stampato fino agli anni ‘60, in cui erano elencati i luoghi dove un afroamericano poteva viaggiare senza particolari problemi e senza rischio di discriminazioni razziali.
Il film di Peter Farrelly racconta l’amicizia tra Tony Vellelonga, un buttafuori italoamericano costretto a fare l’autista per due mesi per sbarcare il lunario e Donald Shirley, un pianista afroamericano che Tony accompagnerà per un lungo tour verso gli Stati Uniti del Sud, dall'Iowa al Mississipi.
Due personaggi profondamente diversi– il rozzo e ignorante Tony e l’istruito ed elegante Don – che, attraverso imprevisti, guai e discriminazioni, si troveranno a stringere un forte legame.

La Favorita”, candidato a 10 premi Oscar e 5 Golden Globe, è l’ultima opera di Yorgos Lanthimos.
Un film in costume che mette in scena l’Inghilterra del diciottesimo secolo con una buona dose di ironia e con lo stile autoriale tipico del regista greco.
La storia è quella della regina Anna (Olivia Colman), donna in stato fisico e mentale precario, incapace di prendere decisioni e facilmente influenzabile, anche in fatto di politica estera, da coloro che le stanno vicino, soprattutto dalla fedele Lady Sarah (Rachel Weisz), nobildonna e amante della stessa regina. L’idillio e l’ascendente che Lady Sarah ha sulla regina andranno scemando con l’arrivo della giovane Abigail (Emma Stone), la nuova domestica che cercherà, con diversi escamotage, di entrare nelle grazie di Anna.

Ed infine “The Wife”, di Björn L Runge, in cui Glenn Close (vincitrice del Golden Globe 2019 per miglior attrice) interpreta Joan, la moglie di Joe Castleman, uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi, per il suo stile rivoluzionario e fuori dagli schemi.
La chiamata che annuncerà a Joe la vittoria del premio Nobel per la letteratura porterà a galla il segreto della coppia e scatenerà la frustrazione di Joan, che si rivelerà essere la vera autrice delle opere grazie a cui è diventato famoso il marito.

Per quanto riguarda i libri appena arrivati in Mediateca, segnaliamo "Beautiful freak : Le fiabe nere di Guillermo Del Toro" di Emanuele Rauco, che ripercorre la vita e le opere dell’autore messicano, arrivato ad Hollywood circa vent'anni fa e diventato uno degli autori di culto degli ultimi anni. Le passioni, i sogni e lo stile di un regista che ha inserito nei suoi film la sua anima più profonda, quella del “bambino che ama i mostri”, come si definisce lui stesso, regalandoci fiabe oscure in cui i freaks sono creature sensibili celate dietro apparenze mostruose.







[ << indietro ]