FST Mediateca Toscana Film Commission
News

Festival Internazionale di Cinema e Donne: 41 anni di cinema al femminile

Arriva alla 41esima edizione il Festival Internazionale di Cinema e Donne, diretto da Paola Paoli e Maresa D'Arcangelo, che si terrà al cinema La Compagnia e all'Istituto Francese di Firenze, dal 20 al 24 novembre. In programma un ricco cartellone di film, con 38 anteprime nazionali, che mettono in rilievo il punto di vista delle Donne, di diversi paesi del mondo: dal Nord-Europa - Svezia, Danimarca, Islanda e Finlandia - all'Argentina; dalla Mongolia a Israele; dalla Germania alla Palestina, passando per la Polonia e la Svizzera.
Il racconto di Donne che mettono a nudo il loro rapporto con le società nelle quali vivono, con i cambiamenti e le resistenze del mondo al “maschile” che un po' ovunque si incontrano, tra passato e presente, traguardi raggiunti e nuove sfide.
Madri delle storie è il titolo dell’edizione 2019, il cui manifesto, anche quest’anno è curato nell'elaborazione artistica da Gianni Dorigo: le immagini a cui si è ispirato sono tutte delle protagoniste del festival, volti di registe italiane, giovani ed emergenti, accanto alle maestre affermate.
Tante le registe e le rappresentanti di questa selezione di film internazionali che saranno ospiti del festival, tra cui le italiane Emanuela Piovano e Patrizia Pistagnesi, la franco-portoghese Laurence Ferreira Barbosa, la finlandese Mia Halme e l'islandese Asthildur Kjartansdottir. Sarà inoltre presente la protagonista del film Blu Destiny, Bayra Bela (al secolo Bayartsetseg Altangerel), eletta Miss World Mongolia nel 2016, selezionata come finalista a Miss Mondo 2016, attrice per la fiction Netflix Marco Polo e coprotagonista dell'action movie blockbuster di Steven Seagal Attrition.
Due retrospettive dedicate a due artiste femministe e innovatrici: Agnès Varda, esponente della Nouvelle Vague, pioniera del cinema femminista; e Lina Mangiacapre, artista del Femminismo e fondatrice del collettivo Le Nemesiache.
L'apertura del festival, Mercoledì 20 Novembre, (ore 15.00) è affidata al corto Con o senza te, di Angela Prudenzi, testimonianza immaginaria di un uomo senza volto, colpevole di violenza nei confronti della propria donna. Il corto ha vinto lo scorso anno il concorso Cuori al buio, realizzato dalla Fondazione Cinema per Roma, nell’ambito del progetto promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri volto alla prevenzione e al contrasto alla violenza sulle Donne.
In prima serata il film raro argentino di M. Luisa Bemberg, Yo la Peord de Todas (ore 21) dedicato a Juana Inés de la Cruz, monaca e poetessa che, nel Messico del 1600, per amore della conoscenza, si chiuse in un convento e proprio da lì osò sfidare la Chiesa e la sua Inquisizione. Il film è ispirato ad un libro di Octavio Paz sulla vita della suora sudamericana che veniva chiamata la Decima Musa delle Americhe.
Tutte le info e il programma:
http://www.iwfffirenze.it/






[ << indietro ]