FST Mediateca Toscana Film Commission
News

Addio a Lorenza Mazzetti, scrittrice e regista, tra i fondatori del Free Cinema inglese

E' scomparsa il 4 gennaio scorso, a Roma, Lorenza Mazzetti, scrittrice, regista e pittrice. Era nata a Roma il 26 luglio del 1927, ma era diventata toscana, avendo vissuto da piccola a Focardo sull'Arno, nei pressi di Rignano, a casa degli zii, Cesarina Mazzetti e Robert Einstein, che l'avevano adottata, insieme alla sorella Paola, una volta rimasta orfana di madre.

Fu proprio nella villa rignanese che, il 3 agosto del 1944, si consumò la strage della famiglia Einstein, rea di portare lo stesso cognome del fisico tedesco Albert (cugino di Robert), ebreo, a sua volta vittima delle persecuzioni razziali del regime nazista.

Una strage che aveva segnato per sempre la vita di Lorenza, e durante la quale persero la vita la zia Cesarina Mazzetti (detta Nina) e le cugine Luce e Annamaria Einstein (Robert Einstein, scampato alla strage dei suoi familiari, si suicidò un anno più tardi). Il tragico evento era stato raccontato da Lorenza nel suo primo romanzo, autobiografico, 'Il Cielo cade' (ed. Garzanti poi ripubblicato da Sellerio).

Vincitrice del Premio Viareggio nel 1961, l'opera che ha ispirato l'omonima pellicola di Andrea e Antonio Frazzi, con Isabella Rossellini e Jeroen Krabbe, sceneggiata da Suso Cecchi D'Amico, premiata con menzione speciale al festival di Berlino nel 2001.

L'attività di scrittrice di Lorenza Mazzetti era poi proseguita con altri romanzi, tra cui 'Uccidi il padre e la madre', 'Con rabbia', 'Diario Londinese' e 'Album di famiglia'. Come regista, l'artista sarà ricordata come la precorritrice del Free Cinema Movement grazie al suo film 'K' (1953), ispirato alla Metamorfosi di Kafka. Memorabile il suo lavoro come direttrice del Puppet Theatre di Roma.

Lorenza Mazzetti era stata ospite a Firenze, nel novembre del 2014, del Festival Internazionale di Cinema e Donne. Il Comune di Rignano sull'Arno, nel 2015, aveva conferito la cittadinanza onoraria a Lorenza e alla sorella Paola Mazzetti. In Mediateca Toscana, disponibili al pubblico il suo film d'esordio, "K", il film ispirato al suo libro, "Il cielo cade" e un documentario a lei dedicato, "Perché sono un Genio! Le Tante Vite di Lorenza Mazzetti", di Steve Della Casa, Francesco Frisari, scritto da Emanuele Del Monaco e Francesco Frisari.






[ << indietro ]